Riduzione volume seno maschile

GINECOMASTIA

riduzione_volume_seno_maschile.jpgLa ginecomastia - ovvero la diminuzione del volume del seno maschile – è spesso causa di difficoltà di relazione a carico del paziente che si vergogna a mostrare il suo torace.
In letteratura si sono distinte la ginecomastia vera, determinata dall’ipertrofia della ghiandola mammaria maschile e la pseudoginecomastia, che consiste nel solo aumento della componente adiposa del seno. In alcuni casi, si presentano entrambe le patologie.
Scopo del chirurgo è un’attenta valutazione pre-operatoria, supportata da esami diagnostici, nell’identificazione del tipo di patologia, dalla quale dipende la scelta terapeutica chirurgica.
ginecomastia.jpegIn caso di una ginecomastia vera, l’intervento consiste in una mammectomia sottocutanea al fine di asportare la componente ghiandolare in esubero, mentre di fronte ad una pseudoginecomastia si eseguirà una liposuzione del tessuto adiposo in eccesso.
Nei quadri misti, si interverrà con entrambe le tecniche chirurgiche.
In tutti i casi, l’intervento da un risultato definitivo con esiti cicatriziali minimi.
Tali interventi sono eseguibili in anestesia locale a volte associata a blanda sedazione; il ritorno a casa avviene dopo poche ore dall’intervento.
Verrà posizionata una fascia elastica per circa due settimane ed i punti vengono rimossi dopo sette, dieci giorni.
Dopo circa venti giorni/un mese è possibile riprendere qualsiasi attività anche sportiva.

Consenso Informato

Scarica il Consenso Informato in pdf. Scarica il Consenso Informato per liposuzione in pdf.

Scarica il Consenso Informato per mammectomia in pdf. Scarica il Consenso Informato per mammectomia in pdf.



casi clinici

Paziente 1 - Pre
Paziente 1 - Post
Paziente 1 - Pre
Paziente 1 - Post

logo_blur.png n-verde-small.jpgPer informazioni o consulti
info@drchirurgiaestetica.com
Seguici su:
fb.png 
aicpe.jpg sicpre.jpgassace.jpg